Chiarimenti su alcuni adempimenti per il fotovoltaico nei condomini

condominio fotovoltaico

Ci sono alcune situazioni da tenere in conto quando si decide di installare un impianto fotovoltaico condominiale. Ci viene in aiuto la risposta che la Agenzia delle Entrate ha dato al GSE (Gestore dei Servizi Energetici).

  1. Impianto condominiale sotto i 20 Kw che autoconsuma parzialmente o totalmente
    In questo caso non sono necessari ulteriori adempimenti burocratici ed economici.
  2. Impianto condominiale sotto i 20 Kw che cede totalmente l’energia al GSE
    Si configura una società di fatto tra i condomini che hanno votato la realizzazione dell’impianto. Il condominio è quindi tenuto a emettere fattura e conseguente denuncia dei redditi.
  3. Impianto condominiale sopra i 20 Kw
    Anche in questo caso, come al punto 2, si configura una società di fatto con gli stessi obblighi elencati al punto precedente.
Annunci

Profitlife news: Eco-Golf

Ne aveveamo parlato anche sul sito ufficiale di Profitlife all’indirizzo http://www.profitlife.it: Federgolf, Legambiente, WWF, FAI e Federparchi hanno unito i loro sforzi e prodotto un protocollo d’intesa sul cosiddetto eco-golf.

Questo accordo sinergico tra le varie parti permetterà di salvaguardare meglio il territorio e la natura in quanto bene primario della collettività e anche risorsa economica tramite il turismo.

Nello specifico Federgolf si è assunta l’onere di sostenere tutta una serie di pratiche virtuose nei suoi circoli affiliati: tutela della biodiversità, assetto idrogeologico, riduzione dell’uso di fertilizzanti e molto altro.

Quindi non solo la realizzazione di nuovi impianti, ma una razionalizzazione e un rispetto dell’ambiente con uno spettro di 360° che abbraccia tutte le tematiche. Per chi “sgarra” sono in arrivo conseguenze gravi fino anche alla cancellazione dell’affiliazione del circolo dalla Federgolf.

A questa iniziativa non può che andare il plauso di Profitlife – Impianti Fotovoltaici!

Incentivi Fotovoltaico: le ultime novità

Nel mondo del fotovoltaico non si parla d’altro, e cioè del Quinto Conto Energia in fase di ultimazione da parte del Governo Italiano.

Profitlife in quanto player nazionale degli impianti fotovoltaici è parte in causa in questa discussione. Ne ha parlato diffusamente su profitlife.eu ed è notizia fresca che anche il WWF afferma perentoriamente di non toccare gli incentivi alle energie rinnovabili, di cui fa parte quella fotovoltaica.

Dicevamo del Quinto Conto Energia, è quasi tutto pronto. Si parla di una bozza in circolazione molto simile al documento finale. Ricordiamo che il 5 conto energia è il documento che regolamenta l’accesso agli incentivi e la quantità degli stessi.

Riassumendo verranno privilegiati gli impianti di piccola taglia (come quelli residenziali) e gli impianti che sorgeranno in zone disagiate.

Il ministro dell’Ambiente Corrado Clini sembra non voler sentire le proteste che si sono sollevate da più parti, non solo dalle associazioni del settore fotovoltaico, e tirare dritto sulla sua strada di riduzione della bolletta mediante la riduzione della (piccola!) quota di bolletta destinata a finanziare questi incentivi.

Siamo sicuri che si risolve così la crisi? A noi sembra che questo sia non saper guardare al di là del proprio naso. Privilegiare un piccolo risparmio oggi ma compromettere il risparmio di domani e soprattutto compromettere l’ambiente fin da subito.

E’ inoltre un dato di fatto che se la bolletta continua ad aumentare non è assolutamente connesso alle rinnovabili, che anzi hanno il potere di farla diminuire.

Sembra sempre di più solo un piccolo contentino per “abbindolare” gli italiani e non farli accorgere degli aumenti di tasse (quelli sì pesanti) in arrivo.

Noi di Profitlife restiamo comunque ottimisti e guardiamo con favore al futuro, anche a breve termine. Siamo sicuri che con la collaborazione di tutti possiamo costruire un futuro migliore.